Posted in ,

PMI News Instant Book ottobre 2015

Scarica gratis

Il procedimento denominato Project Mirror Intelligence – elaborato dal gruppo Tusci@network – ha l’obiettivo di fornire al navigatore una selezione ragionata di informazioni di natura economico–statistica in grado di riflettere la situazione contingente del “Sistema–Italia”.

L’Instant Book PMI News ha cadenza mensile.
I dati contenuti in questo numero sono aggiornati al 31/10/2015.

Autori:

 

INDICE

1. Indagine sulle aspettative di inflazione e crescita Settembre 2015 – Banca d’Italia

2. Produzione industriale Agosto 2015 – ISTAT

3. Commercio con l’estero Agosto 2015 – ISTAT

4. ABI Monthly Outlook Ottobre 2015 – ABI

5. Contratti collettivi e retribuzioni contrattuali Settembre 2015 – ISTAT

6. Commercio al dettaglio Agosto 2015 – ISTAT

Estratto

2. Produzione industriale Agosto 2015 – ISTAT

  • Ad agosto 2015 l’indice destagionalizzato della produzione industriale è diminuito dello 0,5% rispetto a luglio. Nella media del trimestre giugnoagosto 2015 la produzione ha segnato una variazione nulla nei confronti del trimestre precedente.
  • Corretto per gli effetti di calendario, ad agosto 2015 l’indice è aumentato in termini tendenziali dell’1,0% (i giorni lavorativi sono stati 21 contro i 20 di agosto 2014). Nella media dei primi otto mesi dell’anno la produzione è aumentata dello 0,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
  • Ad agosto l’indice destagionalizzato presenta variazioni congiunturali negative nei raggruppamenti dell’energia (-4,3%), dei beni di consumo (-0,7%) e dei beni intermedi (-0,4%) mentre i beni strumentali segnano una variazione nulla.
  • In termini tendenziali gli indici corretti per gli effetti di calendario registrano, ad agosto 2015, aumenti nei comparti dei beni strumentali (+3,9%) e dell’energia (+3,2%); diminuiscono invece i beni intermedi (-1,8%) e i beni di consumo (-1,3%).
  • Per quanto riguarda i settori di attività economica, ad agosto 2015, i comparti che registrano la maggiore crescita tendenziale sono quelli della fabbricazione di mezzi di trasporto (+15,5%), della fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (+9,7%) e della fabbricazione di apparecchiature elettriche e apparecchiature per uso domestico non elettriche (+6,9%). Le diminuzioni maggiori si registrano nei settori della fabbricazione di computer, prodotti di elettronica e ottica, apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e orologi (-10,0%), delle altre industrie manifatturiere, riparazione e installazione di macchine ed apparecchiature (-9,5%) e delle industrie tessili, abbigliamento, pelli e accessori (-8,5%).

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail